Quantcast

Darfo, iniziati i lavori per la “Rotonda del Castellino”

(red.) Finalmente il cantiere che dà il via ai lavori di realizzazione della “Rotonda del Castellino” è stato avviato a Darfo Boario Terme: un’opera all’ingresso della Città che consentirà di ridisegnare la viabilità cittadina.
“Si tratta di una decisione circa un’opera che l’Amministrazione ha condiviso con i cittadini in occasione delle elezioni e che rappresenta una delle infrastrutture indispensabili per rendere più sicura ed efficiente la circolazione cittadina – esordisce il Sindaco della Città, Ezio Mondini– In una moderna visione di Città in evoluzione non può trovare posto un accesso inadeguato che convoglia il traffico in uscita dalla zona industriale sulla viabilità comunale, in particolare su Boario che, oltre ad una alta urbanizzazione per la presenza di abitazioni, scuole, attività commerciali, è un centro turistico. Grazie alla preziosa collaborazione della Provincia di Brescia -competente per la realizzazione di questo intervento- che ha condiviso il nostro disegno di Città, dopo quasi sei anni siamo riusciti a posare la prima pietra”.
Infatti, dopo la firma dell’accordo di programma del 2016 tra Amministrazione provinciale e Comune di Darfo Boario Terme a conclusione di un iter decisionale di quasi un anno, è stata avviata tutta la procedura che non è stata esente da una serie di imprevisti, cambi dispositivi, intoppi che hanno portato ad oggi. Grazie alla tenacia delle Amministrazioni locali che hanno collaborato fattivamente per la soluzione delle tante problematiche via via sorte, l’obiettivo di un sensibile miglioramento della sicurezza dei trasporti e della gestione del traffico cittadino è di prossima realizzazione.
“La riqualificazione e la sicurezza della viabilità cittadina sono temi su cui abbiamo lavorato intensamente -commenta Giacomo Franzoni Assessore ai Lavori Pubblici della Città di Darfo Boario Terme- In questo mandato abbiamo investito circa 2,4 milioni di Euro per la manutenzione della rete stradale cittadina, parcheggi, marciapiedi, rotatorie, senza contare gli oltre 850.000€ per la mobilità dolce e i lavori della nuova piazza di Boario e del sottopasso che creerà un importante collegamento con il nuovo parcheggio antistante Palazzo Congressi, per un impegno economico di circa 2,5 milioni di Euro”.

 

I lavori ora in esecuzione, come visibile dallo stralcio del progetto, prevedono la realizzazione di una nuova rotatoria sulla strada provinciale e la riqualificazione di quella esistente in Via Alabarde posta sul terreno comunale: le due opere saranno collegate da una pista unidirezionale, mentre la bretella in uscita dalla cd. superstrada che si innesta in Via Valeriana, a doppio senso di circolazione, darà continuità alla viabilità comunale.
Il costo complessivo dell’intervento si aggira intorno ai 2.100.000€, di cui 1.050.000€ finanziati dalla Provincia di Brescia, 900.000€ a carico del Comune di Darfo Boario Terme e circa 150.000€ sostenuti da Comunità Montana di Valle Camonica.
“Se tutto va secondo quanto programmato dovremmo vedere la conclusione dei lavori entro giugno 2022 -chiude l’Assessore Giacomo Franzoni- Credo sia doveroso anche esprimere un ringraziamento particolare al Presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi ed al suo predecessore Pier Luigi Mottinelli sempre supportati dallo staff dirigenziale del Settore Grandi Infrastrutture nella individuazione delle soluzioni a tutte le questioni che sono emerse nel corso di questo lungo procedimento”.
Un importante obiettivo è stato raggiunto: un tassello che si unisce agli altri nel ridisegno della Città che si sta via via delineando prendendo sempre più corpo e visibilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.