Quantcast

Winter Master Games Lombardia 2024 a Ponte di Legno

La quarta edizione dei giochi invernali over 30 si svolgerà in Lombardia dal 12 al 21 gennaio 2024. Al Tonale parte delle competizioni alle quali sono attesi 3700 sportivi da tutto il mondo.

(red.) Sarà ospitata in Lombardia nel 2024 la prossima edizione dei “World Winter Master Games”, il più importante evento al mondo di sport invernali riservato agli atleti ‘Over 30’.

La manifestazione è stata presentata a Palazzo Lombardia alla presenza di Massimo Garavaglia, ministro del Turismo; Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia e Antonio Rossi, sottosegretario regionale a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi. Presenti anche Manuela Di Centa, consigliere del ministro per le materie turistiche di sport e montagna, e Vito Cozzoli, presidente ‘Sport e salute’, oltre agli assessori regionali Davide Caparini (Bilancio e Finanze) e Massimo Sertori (Montagna, Enti Locali e Piccoli Comuni).

La quarta edizione dei World Winter Master Games è prevista dal 12 al 21 gennaio 2024. Teatro delle gare saranno le località lombarde di Ponte di Legno Tonale, Aprica, Bormio, Madesimo, Sondrio, la Valchiavenna e quelle limitrofe trentine di Vermiglio e Pellizzano. Alla manifestazione sono attesi 3.700 sportivi di età compresa tra i 30 e i 90 anni, provenienti da tutto il mondo. Al momento, sono queste le discipline previste: sci alpino, biathlon, sci nordico, curling, pattinaggio di figura, hockey su ghiaccio, combinata nordica, orienteering, short track, salto, sci alpinismo, snow sky running e snow polo.

“World Winter Master Games – ha spiegato il ministro Garavaglia – sarà il primo grande evento sportivo con cui ‘fare’ turismo e con il quale mettere in moto la grande macchina delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026”.
“Il gioco di squadra – ha evidenziato il ministro del Turismo – ha un unico obiettivo: far crescere il Pil, aumentare il fatturato e aumentare il benessere. Ci guadagna il Paese. Questo è il nostro modo di lavorare, abbiamo un Paese dal potenziale pazzesco, basta sapersi organizzare. Il World Winter Master Games ne è una dimostrazione”.
“E’ un caso emblematico – ha proseguito – perché unisce la capacità di attrarre dello sport con il benessere dei territori: stimiamo che per questa manifestazione arriveranno circa 10.000 persone che si fermeranno una settimana, tra famiglie e sportivi, cui si aggiungono gli spettatori. Oltre a chi, abitualmente, frequenta le strutture sportive coinvolte in questo evento. Stiamo lavorando per prepararci alle Olimpiadi, il 2026 è domani”.

“I Winter Master Games – ha spiegato il presidente Fontana – saranno una grande occasione per il turismo e dello sport in generale. Sono convinto che questo saranno un buon viatico e un ottimo modo per metterci alla prova in vista delle Olimpiadi del 2026. Nella mia esperienza di sindaco avevo già organizzato un ‘Master’ di canottaggio. Un evento che si è trasformato anche in una grande festa che ha visto una grandissima partecipazione popolare che è andata oltre all’aspetto squisitamente sportivo”.

“Il nostro obiettivo – ha detto Antonio Rossi – è quello di eguagliare il numero di atleti, 3200, della scorsa edizione di Innsbruck 2020. Un vero e proprio banco di prova in vista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026. Con il presidente Attilio Fontana crediamo che i grandi eventi sportivi siano fondamentali per promuovere i valori dello sport e soprattutto promuovere il nostro stupendo territorio”.

“I Winter Master Games Lombardia 2024 – ha evidenziato l’assessore Sertori – rappresentano un evento che ci avvicina alle Olimpiadi invernali del 2026. Ringrazio i sindaci coinvolti per lo spirito di squadra e la costruttiva collaborazione con la quale stanno accompagnando il percorso verso i Master Games”.

“I nostri territori, con la ‘mia’ Valcamonica, la Valtellina e la Valchiavenna – ha chiosato l’assessore Caparini – possiedono tutti i requisiti per onorare al meglio un appuntamento. Evento che va al di là dell’aspetto sportivo. Bene ha fatto il ministro Garavaglia a evidenziare quanto sia importante trarre un indotto rilevante da iniziative di questo genere”.

Entusiasta Manuela di Centa, 7 volte campionessa olimpica e consigliere del ministro Garavaglia. “Lo sport vissuto in prima persona da me e Antonio Rossi – ha detto – ha contribuito a mettere a sistema un pensiero comune dove la politica si unisce alla sostenibilità”.
“Il ministero del Turismo – ha sottolineato Di Centa – ha pensato a 360 gradi ad una fetta di turismo importante che è quello sportivo.  Un volàno quindi importantissimo per promuovere le buone pratiche e egli stili di viti”.

“Gli eventi sportivi sono un driver fondamentale per la ripartenza” ha sottolineato Vito Cozzoli, presidente ‘Sport e salute’. “E proprio in questo senso i World Winter Master Games rappresentano davvero un momento di rilancio e di ritorno allo sport tra l’altro per discipline sportive, quelle invernali, che hanno pagato davvero un prezzo troppo alto anche a causa della chiusura degli impianti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.