Quantcast

Valcamonica, 54enne cade e muore sul Pizzo Badile

L'incidente questa domenica mattina intorno alle 9,45. Luca Ducoli, odontotecnico di Darfo e alpinista esperto, si trovava con alcuni amici quando uno dei suoi chiodi ha ceduto. Sul posto il soccorso con l'elicottero.

(red.) Un alpinista di 54 anni abitante a Darfo, località della Valcamonica, ha perso la vita nella mattina di questa domenica 12 settembre mentre era impegnato in un’ascensione sul Pizzo Badile, la montagna sopra Cevo. Luca Ducoli, titolare di uno studio odontotecnico e padre di quattro figli, era un alpinista molto esperto, istruttore del Cai.
La tragedia è avvenuta intorno alle 9,45 durante una scalata quando la roccia alla quale era ancorato uno dei suoi chiodi ha ceduto. Secondo la ricostruzione della dinamica, la corda alla quale era assicurato l’alpinista mentre stava arrampicando ha tenuto grazie all’altro chiodo, nel contraccolpo della caduta l’uomo avrebbe però colpito violentemente contro la parete di roccia e per lui non c’è stato niente da fare.
La disgrazia è avvenuta sulla parete Ovest del Pizzo Badile, davanti agli occhi dei compagni di cordata, che hanno assistito impotenti.
Sono stati avvertiti i soccorsi e sono intervenuti gli uomini del Cnsas con l’elicottero dell’Areu che hanno provveduto a recuperare il corpo senza vita trasportandolo a Esine. I carabinieri hanno ricostruito i fatti grazie alle testimonianze degli altri alpinisti presenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.