Quantcast

Bienno: il Tar ha respinto il ricorso, la parola al Consiglio di Stato

La lista "Bienno è anche tuo" era l'unica in lizza ma è stata esclusa dalla commissione elettorale per eccesso di firme raccolte. Ha perso il primo round, ma non getta la spugna. Se andrà male anche il secondo grado, si voterà nella primavera del 2022 e in paese arriverà un commissario.

(red.) I prossimi 3 e 4 ottobre quasi certamente non si voterà a Bienno. Il Tar ha infatti respinto il ricorso presentato dalla lista “Bienno è anche tuo”, che era stata esclusa dalla commissione elettorale circondariale di Breno perché era stata accompagnata da un numero eccessivo di firme: 98, mentre la legge ne prevede minimo 30 e massimo 60.
Il problema è che “Bienno è anche tuo”, lista civica di area centro-destra (candidato sindaco Ottavio Bettoni, capolista il primo cittadino uscente Massimo Maugeri), era l’unica che si era presentata alle elezioni.
La lista ha annunciato il ricorso al Consiglio di Stato. Se anche questo andrà male, nessuno voterà il 3 e 4 ottobre ma bisognerà aspettare la primavera del 2022. Nel frattempo il municipio sarà guidato da un commissario prefettizio.
In quel caso saranno perciò 26 e non più 27 i comuni al voto tra meno di un mese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.