Quantcast

Bienno, l’unica lista in campo bocciata dalla commissione elettorale

Ancor prima delle consultazioni amministrative il paese della Valcamonica rischia di trovarsi commissariato. "Bienno è anche tuo", che sostiene Ottavio Bettoni come candidato sindaco, annuncia ricorso.

(red.) La commissione elettorale circondariale di Breno ha deciso di non accettare la candidatura della lista ‘Bienno è anche tuo’, perché le firme degli elettori che l’hanno presentata sono in numero superiore a quanto previsto dalla legge. Nei comuni che hanno tra i 2.001 e i 5.000 abitanti, infatti, le liste devono essere accompagnate da più di 30 firme, ma meno di 60. ‘Bienno è anche tuo’, è stata firmata da 98 cittadini.

‘Bienno è anche tuo’, area di centrodestra, è stata l’unica lista presentata nel comune della Valcamonica per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021. Sostiene la candidatura a sindaco di Ottavio Bettoni, già vice del primo cittadino uscente Massimo Maugeri che dopo due legislature è presente solo come capolista. Non ci sono antagonisti: non è stata depositata una lista alternativa e – se la posizione della commissione dovesse essere confermata – il paese camuno si troverebbe commissariato ancor prima di poter andare al voto. Una situazione paradossale.

“Questa ‘normativa’ a cui si riferiscono risale al 1960 ed avrebbe lo scopo di evitare che una lista ‘mostri i muscoli’ precludendo ad altri la presentazione di liste concorrenti”, si legge in una nota di ‘Bienno è anche tuo’. “Ora ci domandiamo se le nostre 98 firme depositate hanno veramente precluso ad altri di presentare liste concorrenti, visto che gli elettori totali del comune di Bienno sono circa 3300. Chiaramente faremo ricorso e ci batteremo come al solito, ma rimane il rammarico di uno Stato che una volta di più fa cadere le braccia a quei pochi che si vogliono impegnare nell’amministrare la cosa pubblica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.