Quantcast

Alle famiglie afghane di Edolo prodotti per il benessere personale

Continua la raccolta a favore dei profughi organizzata tra Valcamonica, Sebino e Franciacorta dalla Nuova Proloco Malonnese. Un primo carico è già arrivato alla Base logistica dell'esercito.

Proloco Malonno raccolta Afghani Edolo

(red.) Oggi, sabato 28 agosto, la Nuova Proloco Malonnese – informa una nota firmata dal presidente Fausto Mariotti e dal direttivo –  ha consegnato alle famiglie di profughi afghani alloggiate a Edolo oltre tre tonnellate di materiale per il benessere della persona, tra cui saponi, creme, shampoo, spazzolini da denti, pettini, spazzole, balsami, alcuni prodotti per un discreto make up, accessori per l’igiene, pashmine, foulard e borsette per signora, oltre che borsoni e sacche da viaggio.
Tutti i prodotti erano nuovi e sono stati donati dalla popolazione bresciana e in particolare della Valcamonica, del lago d’Iseo e della Franciacorta.

Proloco Malonno raccolta Afghani Edolo

“Sono stati portati alla Base logistica addestrativa dell’esercito a Edolo da tre membri del nostro direttivo”, si legge nel comunicato, “in collaborazione col centro raccolta del comune di Edolo e grazie al sindaco Luca Masneri, che ha approvato e appoggiato il nostro progetto. Ringraziamo il comandante della base, colonnello Mucciacciaro con i suoi uomini e gli operatori del corpo militare della Croce Rossa Italiana che hanno assistito alla consegna nella persona dell’ufficiale medico Cosimo Prete, coordinatore regionale del Cmv in Lombardia”.

La raccolta continuerà su appuntamento al numero di telefono 39 375 548 9561. Ecco i diversi punti di raccolta: Malonno/Proloco, Cedegolo/Casa Panzerini, Sulzano/Martignago, Edolo, Darfo/negozio Happy Bimbo. Gli appuntamenti a Malonno saranno fissati a partire da lunedì 6 settembre. Per gli altri punti raccolta sono da organizzare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.