Quantcast

La rinascita di Ponte di Legno dopo le bombe: un grande convegno

Più informazioni su

(red.) L’abitato di Ponte di Legno in alta Valle Camonica fu quasi completamente distrutto da un bombardamento austriaco, avvenuto il 27 settembre 1917, durante la Prima guerra mondiale. La cittadina venne ricostruita negli anni successivi, con il concorso di molti enti pubblici e di numerosi finanziatori privati. La rinascita quest’anno viene celebrata ufficialmente dal 24 al 31 luglio. Vedi qui il programma completo con tutte le iniziative.
Giovedì, 29 luglio 2021 presso il Centro congressi Mirella di Ponte di Legno è in programma il convegno dal titolo “Guerra e ricostruzione. Ponte di Legno a 100 anni dalla rinascita (1921-2021)”. Ecco il programma della giornata.
14.00. Saluti inaugurali e apertura dei lavori, Ivan Faustinelli – sindaco di Ponte di Legno, Elena Veclani – presidente Pro Loco Ponte di Legno, Maurizio Tira – Rettore Università degli Studi di Brescia, Ivan Faiferri – presidente Società Storica e Antropologica di Valle Camonica.
SESSIONE 1: 14.30-16.00. Protezione della popolazione e del patrimonio culturale in zona di guerra. Coordina: Carlotta Coccoli – Università degli Studi di Brescia.
Relazione di apertura: Rolando Anni – Archivio storico della Resistenza bresciana e dell’Età contemporanea. Autorità locali, ministeri e popolazione: una “rete”
per tornare nelle case Ponte di Legno nel contesto nazionale.
Serena Pesenti – DASTU Politecnico di Milano. I monumenti “in divisa di guerra” nell’attività istituzionale della tutela in Lombardia durante la Prima Guerra mondiale.
Alice Cutullè – Università degli Studi di Padova. Note d’archivio e alcune aggiunte sui restauri delle opere d’arte della chiesa della Santissima Trinità di Ponte di Legno.
Martina Visentin – Università degli Studi di Udine. La protezione del patrimonio artistico in Friuli nel primo conflitto mondiale. Tra operazioni di messa in sicurezza e valorizzazione alla fine della guerra.
Dibattito e pausa.
SESSIONE II 16.15-17.30. Ricostruzione: tra memoria e prospettive di sviluppo. Coordina Maria Paola Pasini – Università Cattolica del Sacro Cuore
Alfredo Faiferri – Ricercatore indipendente. La Vèa di Suldà.
Alessandra Kluzer, Mariangela Carlessi – DASTU Politecnico di Milano. I “villini”, protagonisti di un nuovo paesaggio nella Ponte di Legno ricostruita. Ascendenze, modelli e declinazioni delle case di villeggiatura tra le due guerre.
Aldo Gottardi – Museo della Guerra Bianca Adamellina di Spiazzo – Centro Studi Judicaria di Tione di Trento. Dopoguerra e Ricostruzioni a confronto: il caso delle
Giudicarie.
Emanuele Cerutti – Ricercatore presso l’Associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra. “Le Termopili bresciane sono sul Tonale”. Vicende dell’ossario al Passo del Tonale e memorie della guerra nazionale 1915-1918.
Dibattito e chiusura dei lavori.
Il convegno sarà trasmesso anche on-line sulla pagina Facebook Pro Loco Ponte di Legno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.