Quantcast

Temù, Laura Ziliani scomparsa dall’8 maggio: due figlie indagate

Secondo quanto risulta al GdB, sono state sentite di nuovo nel fine settimana e le loro versioni non coincidono.

Più informazioni su

(red.) Ci sono aggiornamenti nella vicenda della scomparsa di Laura Ziliani, l’ex vigilessa di Temù e impiegata al Comune di Roncadelle, che lo scorso 8 maggio era uscita per una passeggiata sui monti camuni di Villa Dalegno, ma senza più rientrare a casa. Le novità non riguardano, purtroppo, le ricerche che sono ormai ferme da tempo nonostante il ritrovamento, da ultimo, di una scarpa della donna bresciana, ma dal punto di vista delle indagini. Infatti, come dà notizia il Giornale di Brescia, il magistrato della procura di Brescia Caty Bressanelli che aveva aperto un fascicolo, ha iscritto due delle tre figlie della donna nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio, ma ovviamente da approfondire.

Le indagini sono ad opera, sul campo, dei carabinieri della compagnia di Breno che intanto, su disposizione del magistrato, hanno sequestrato l’abitazione della donna scomparsa e dove vive una delle figlie sui quali ora si accendono i riflettori. Proprio questa figlia, insieme all’altra, nello scorso fine settimana, come risulta al quotidiano bresciano, sono state di nuovo sentite e sembra che le loro versioni non siano così compatibili l’una con l’altra. Ora proprio le due figlie, che restano libere e senza alcuna misura a loro carico, dovranno restare a disposizione dell’autorità giudiziaria. All’abitazione sotto sequestro dovrebbero arrivare nei prossimi giorni anche i carabinieri della Scientifica per una serie di rilievi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.