Quantcast

Valcamonica, spaccio di cocaina ed eroina: 11 arrestati all’alba

Le misure cautelari - 9 in carcere e 2 ai domiciliari - sono scattate dopo le indagini partite nel maggio del 2020.

(red.) Da questa mattina all’alba, lunedì 28 giugno, i carabinieri bresciani della compagnia di Breno stanno eseguendo una serie di arresti nei confronti di undici indagati, di cui otto italiani e tre albanesi – 9 sono finiti in carcere e 2 ai domiciliari – nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dalla procura di Brescia per detenzione e spaccio di cocaina ed eroina. Le indagini erano partite poco più di un anno fa, al termine del lockdown nel maggio del 2020, quando i riflettori si erano accesi su tre albanesi.

Questi, con la collaborazione di connazionali che facevano da corrieri, smerciavano sostanze stupefacenti nel bresciano, soprattutto in Valcamonica. E proprio qui i referenti dello spaccio erano due conviventi, pregiudicati, residenti a Darfo Boario Terme e già finiti al centro di altre indagini antidroga nel corso degli ultimi due anni. Insieme a loro anche un giovane operaio di Edolo, punto di riferimento nel territorio dell’alta valle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.