Quantcast

Tragedia verso il Gran Zebrù, chi era la vittima 25enne Sandra Bianchi

Residente a Darfo, stava trascorrendo la giornata di tempo libero con il compagno di cordata Bruno Fontana.

(red.) La comunità bresciana di Darfo Boario Terme è sotto shock dopo la morte ieri, lunedì 14 giugno, della 26enne Sandra Bianchi, intenta a salire, durante un’escursione alpinistica con il maestro 60enne Bruno Fontana, il gruppo Ortles Cevedale sul lato della Valtellina, verso il Gran Zebrù. I due, entrambi attrezzati, come è stato ricostruito, nel momento in cui avevano raggiunto l’ultimo punto prima della vetta, si erano sganciati dalla corda per poi procedere verso la vetta. Ma l’alpinista darfense sarebbe inciampata ed è precipitata per circa 600 metri da 3.800 metri di quota. E la caduta per la 26enne è stata letale, mentre il compagno di cordata era stato recuperato con l’elicottero ed è rimasto sotto shock.

La salma di Sandra Bianchi è ancora ricomposta all’ospedale di Bolzano in attesa di poter rientrare a Montecchio di Darfo Boario Terme, dove abitava da sola. I magistrati di Sondrio che hanno preso in carico il caso, infatti, non hanno ritenuto di disporre l’autopsia, appurato il tragico incidente in montagna. E a questo punto si attende solo il nulla osta per il funerale.

Sandra Bianchi si era diplomata all’istituto Olivelli-Putelli di Darfo e aveva trovato un impiego come addetta nella piadineria del centro commerciale Adamello, in Valcamonica. E il suo tempo libero lo dedicava soprattutto alla montagna, oltre a collaborare con l’associazione Los Chicos Bueno. Lascia i genitori Luciano e Claudia e i fratelli e sorella Dario, Luca ed Erika. Tutta la comunità si è stretta intorno alla famiglia che abita in via Giuseppe Giusti a Montecchio di Darfo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.