Quantcast

Università, Ingegneria di Brescia si estende fino alla Valcamonica

Ieri presentato il corso triennale "Tecniche industriali di prodotto e di processo". Sarà al Tassara-Ghislandi.

Più informazioni su

(red.) La formazione universitaria bresciana, per quanto riguarda la facoltà di Ingegneria, si allarga anche in provincia. D’intesa con il dipartimento di Ingegneria meccanica e industriale e dell’Informazione dell’ateneo bresciano è stato lanciato un nuovo corso di laurea triennale che partirà nell’anno accademico 2021-22 in “Tecniche industriali di prodotto e di processo” e si svolgerà in Valcamonica, a Breno. A contribuire all’operazione sono le Forge Monchieri, Forgiatura Morandini, Metalcam, C.m.m. dei fratelli Rizzi, Techint Group, Comune di Breno e la Comunità montana.

I laboratori rivolti agli studenti dell’istituto tecnico Tassara-Ghislandi si svolgeranno proprio all’interno della sede camuna. Ora si definiranno le modalità di iscrizione per poi partire a settembre con l’anno accademico 2021-22 quando ci sarà anche il test di ammissione. Sono previste tre specializzazioni, tra cui Automazione industriale, Meccanica e materiali e Meccanica ed efficienza energetica. Il corso si occuperà di formare tecnici qualificati con una buona conoscenza dell’ingegneria industriale in grado di contribuire ad attività come la progettazione di prodotti e impianti, l’analisi e la gestione di processi di produzione o di trasformazione, l’analisi del rischio e la gestione della sicurezza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.