Quantcast

Corteno Golgi, frontale auto-moto: è morto il centauro 26enne

Nicolò Grillo è deceduto martedì all'ospedale di Sondrio e ieri il funerale nella sua Seregno. Domenica l'incidente.

(red.) Non ce l’ha fatta Nicolò Grillo, il ragazzo di 26 anni che nel primo pomeriggio di domenica 9 maggio era rimasto coinvolto in un violentissimo scontro frontale in sella alla sua moto e contro un’auto nelle zone di San Pietro di Corteno Golgi, in Valcamonica, nel bresciano. Il giovane, caduto sull’asfalto e perdendo conoscenza mai più riacquisita, era stato trasportato in elicottero in codice rosso all’ospedale di Sondrio dove però martedì 11, due giorni dopo l’impatto, ha perso la vita.

E ieri, giovedì 13, nella sua Seregno, in provincia di Monza e Brianza, sono stati celebrati i funerali dopo anche il grande gesto di generosità dei genitori per l’espianto degli organi del figlio che faranno rivivere altre persone. Per quanto riguarda la ricostruzione dell’incidente di domenica pomeriggio, sulla quale sono ancora al lavoro i carabinieri della stazione di Ponte di Legno, il 26enne era in testa alla fila di una compagnia di amici tutti in moto per raggiungere la Valtellina.

Sulla statale 39, nei pressi del camping Aprica, all’altezza di una curva, si era verificato l’impatto frontale con l’auto condotta da una donna che era rimasta illesa. Al contrario, il 26enne aveva riportato diverse ferite e un forte trauma cranico, facendo subito presupporre delle sue gravi condizioni. Quindi, il trasferimento in ospedale in Valtellina, ma poi il decesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.