Quantcast

Artogne, casalinga insospettabile trasportava cocaina

Più informazioni su

(red.) Nel pomeriggio di lunedì 3 maggio i carabinieri della stazione di Artogne hanno arrestato un’insospettabile  che aveva con sé 20 grammi di cocaina in scaglie. La donna di 36 anni, casalinga incensurata originaria del Marocco e in regola con il permesso di soggiorno, si trovava a bordo di un’auto alla guida della quale c’era una sua connazionale e che è stata fermata a un posto di controllo sulla statale 42 non lontano da Artogne.
Quando i militari si sono avvicinati al veicolo per procedere all’identificazione, la 36enne seduta sul lato del passeggero è stata tradita dal timore di essere scoperta. Infatti si è aperta la sciarpa che indossava al collo, lasciando cadere un involucro sul sedile. Il goffo tentativo non è passato inosservato: all’interno del sacchetto si trovavano 20 grammi di cocaina in scaglie.
A quel punto la donna ha ammesso le proprie responsabilità, aggiungendo che la sua amica non era a conoscenza della presenza della droga. La 36enne ha passato la notte ai domiciliari e si è presentata davanti al giudice del Tribunale al Brescia che ha convalidato l’arresto e, tenuto conto dell’assenza di precedenti, l’ha rimessa in libertà in attesa del processo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.