Quantcast

Darfo Boario Terme, si allarga la sperimentazione della raccolta puntuale

(red.) Raccolta puntuale: ovvero, un diverso sistema di raccolta dei rifiuti indifferenziati che genera una tariffazione più equa, fondata sulle quantità di rifiuto prodotto da ciascuno. Una implementazione nell’attuale sistema della raccolta differenziata che il Comune di Darfo Boario Terme sta attuando e che, viste le dimensioni e l’assetto geografico della cittadina camuna, è stato organizzato con una pianificazione programmata in tre fasi successive.
“La nostra città si sta distinguendo per la quantità e qualità della raccolta differenziata che, ormai, si è attesto intorno al 66%: un risultato che sottolinea l’impegno dei cittadini nei confronti della difesa dell’ambiente e che ci sprona a sempre più efficaci azioni per continuare il percorso intrapreso”, dice il sindaco Ezio Mondini, “Sono certo che al completamento delle tappe previste per la nuova raccolta della indifferenziata i nostri risultati saranno ancora migliori”.

Le novità sono quelle già sperimentate e ormai consolidate nelle frazioni di Bessimo, Corna, Fucine, Pellalepre, Capodilago (Area 2) con la dotazione, per ciascuna famiglia, di un apposito contenitore verde per la raccolta indifferenziata, con passaggi settimanali per il ritiro.
“Questo sistema di raccolta, attraverso un microchip inserito nel contenitore e associato all’utente, consentirà di monitorare il numero degli svuotamenti: quando sarà terminata la fase sperimentale e il sistema interesserà tutta la città, si potrà applicare la tariffa puntuale”, spiega Attilio Cristini, vicesindaco e assessore all’ambiente. “A causa della pandemia, il completamento della fase sperimentale è slittato a fine 2021. Ora parte l’”Area 1” di Darfo e Montecchio, poi toccherà all’”Area 3”, ovvero Erbanno, Boario, Angone e Gorzone. Ovviamente, l’efficacia del servizio è direttamente dipendente dalla consapevolezza del cittadino. Tanto più le famiglie saranno collaborative e sensibili sul tema, tanto maggiori saranno i vantaggi per la comunità sia in termini di sostenibilità che di risparmio economico”.

La partenza del nuovo servizio sarà preceduta da incontri informativi sia a Montecchio (martedì 27 maggio, ore 20,30- presso l’oratorio) sia a Darfo (giovedì 29 e venerdì 30 aprile, sempre alle 20,30 all’oratorio San Filippo) e, nei pomeriggi tra dal 3 al 12 maggio (dalle 15 alle 19) sarà possibile ritirare l’apposito contenitore in via Quarteroni, 69 a Montecchio (di fronte al cimitero).
“Nelle frazioni dell’”Area 2” il servizio è già attivo e i cittadini, nonostante i normali dubbi del periodo iniziale in cui è stato necessario costruire nuove abitudini, ora si dichiarano soddisfatti”, chiude il sindaco Mondini. “Siamo certi che anche a Darfo e Montecchio otterremo lo stesso risultato e potremo compiere un altro passo verso il raggiungimento di due importanti obiettivi: un risparmio per la comunità e la tutela dell’ambiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.