Quantcast

Coronavirus a scuola, focolaio a Edolo dopo festa di compleanno tra bambini

In Valcamonica, già molto colpita in questo periodo, è scoppiato il caso. Situazioni anche a Isorella e sul Garda.

(red.) In vista della riapertura quasi completa da lunedì 26 aprile delle scuole anche in provincia di Brescia, considerando che la regione Lombardia dovrebbe approdare in zona gialla, pesa però quanto sta accadendo in alcuni territori. E i riflettori si accendono di nuovo sulla Valcamonica che in questo periodo è la più colpita dal punto di vista del contagio da Covid-19. Secondo quanto riporta il Giornale di Brescia, i 37 nuovi casi emersi in tre giorni nella piccola comunità di Edolo sarebbero collegati a una festa di compleanno organizzata da una famiglia in un’abitazione privata per il proprio bambino che frequenta l’asilo.

All’appuntamento, ovviamente vietato dalle misure anti-Covid, avrebbero partecipato altri compagni del piccolo e così il contagio si sarebbe diffuso. Tanto che l’asilo di Edolo è chiuso e i bambini in isolamento. Ora c’è attesa anche per i tamponi che loro stessi, insieme ai familiari, hanno effettuato. Con il rischio di aver coinvolto anche qualche fratello o sorella che frequenta le altre scuole. Come è successo alla quinta elementare di Corteno Golgi in cui è scattato l’isolamento. E la preoccupazione riguarda anche il fatto che, sempre secondo quanto riporta il quotidiano bresciano, potrebbe essere emersa una nuova variante.

Ma casi di quarantena giungono anche da altri territori della provincia. Per esempio, a Isorella dove cinque classi della scuola media sono in isolamento da ieri, mercoledì 21 aprile, dopo che un’insegnante è risultata positiva. Infine, anche sul lago di Garda, come dà notizia Bresciaoggi, tra una quinta elementare di Toscolano Maderno in quarantena, così come una classe prima a Desenzano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.