Quantcast

Darfo Boario: il 7 marzo incontro on-line per la festa della donna

(red.) In tempo di pandemia le donne sono state chiamate ad un impegno straordinario sul lavoro e in famiglia, e, come sempre, hanno risposto mettendo in campo tutta la loro energia, generosità, competenza, capacità organizzativa e soprattutto spirito di resilienza, si legge in una nota del comune di Darfo Boario Terme. “Nella giornata internazionale della donna ci sembra giusto celebrare il grande contributo femminile che in questo periodo ha sostenuto tutti i settori della nostra società, dalla famiglia, alla scuola, all’assistenza in senso lato” dichiara Doralice Piccinelli, assessora alle Pari Opportunità della cittadina camuna. “Non dimentichiamo quanto sia difficile conciliare gli impegni familiari e lavorativi, quanto grandi siano stati i sacrifici e le rinunce e quante donne abbiano perso il lavoro o abbiano dovuto rinunciare al procedere di una carriera già avviata”.

L’impossibilità di organizzare eventi in presenza non ha, quindi, impedito alla Commissione per le Pari Opportunità di celebrare questa importante giornata con un incontro on line domenica 7 marzo dalle ore 20 (ecco il link), per ricordare a tutti che, ancora una volta, le donne hanno dato il meglio di sé e sono state determinanti per la loro comunità nell’affrontare le difficoltà della pandemia. “Con questo incontro on line vogliamo favorire la conoscenza, la riflessione e l’approfondimento rispetto al ruolo che le donne impegnate in campo sanitario svolgono nell’assistere e curare i malati in tempo di pandemia”, commenta Sara Bonomelli, presidente della Commissione. “Attraverso l’intervista ad alcune di loro, emergeranno gli elementi significativi della loro esperienza, il valore del sostegno umano e professionale che hanno offerto con generosità a tante persone colpite dal virus ed alle loro famiglie, la forza e lo spirito di resilienza che le ha sostenute in un periodo di così grande difficoltà”.

Nel corso della serata saranno affrontati gli aspetti più significativi dell’assistenza e della cura nei reparti Covid di un grande ospedale, nelle case di riposo dove il personale aggiunge allo specifico ruolo professionale quello di amorevole sostituzione dei familiari costretti a ridurre al minimo le visite, nei consultori dove gli utenti portano ogni giorno di più il peso del disagio psicologico causato della malattia propria o dei familiari, o dalla perdita di persone care.
Le interviste on line si svolgeranno Domenica 7 marzo alle ore 20 e saranno accompagnate dalla lettura di poesie di Roberta Dapunt e da momenti musicali a cura di Paola Ceretta. Sarà possibile partecipare attraverso la piattaforma Go to Meeting con accesso libero a questo link.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.