Valcamonica, evadono per vacanza e droga: due in carcere

Uno è stato fermato al momento di tornare dalle vacanze, l'altro sorpreso fuori casa con un etto di cocaina.

(red.) In Valcamonica, nel bresciano, i carabinieri sono stati impegnati in un doppio intervento nei confronti di due soggetti che non avevano rispettato gli arresti domiciliari ai quali erano stati ristretti. Uno di loro è un 38enne di Darfo Boario Terme che doveva restare in casa dei genitori per scontare un cumulo di pene. Ma stanco della situazione, era uscito per godersi qualche giorno di vacanza.

E i militari lo hanno scoperto nel momento in cui la scorsa settimana, giovedì 4 febbraio, non lo hanno trovato in casa durante il consueto controllo. Quindi, si sono di nuovo presentati l’altro giorno, martedì 9 febbraio, quando lo hanno visto rientrare e lo hanno arrestato. L’altro caso riguarda un pregiudicato 30enne albanese che ha violato l’obbligo di dimora a Cazzago San Martino e che aveva ottenuto dopo il carcere e i domiciliari.

Il giovane, infatti, era stato coinvolto in un’operazione antidroga dei carabinieri di Breno tra il 2019 e il 2020 nel traffico internazionale di cocaina. Ma continuava anche dall’obbligo di dimora a spacciare cocaina tanto da essere sorpreso fuori di casa con un etto di polvere bianca. Per lui nuovo aggravamento della misura e trasferimento in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.