Giro di droga in Valcamonica, chieste condanne. Anche per 82enne

Per l'anziano chiesti 6 anni e mezzo. L'uomo con la moglie ritenuto tra i fautori di un traffico di cocaina ed eroina.

(red.) Nella giornata di ieri, venerdì 5 febbraio, in tribunale a Brescia si è svolta l’udienza preliminare nell’ambito di un processo seguito all’operazione antidroga “Lucignolo” che era scattata la scorsa estate in Valcamonica. Alla sbarra ci sono oltre dieci indagati che si sono sentiti chiedere da 1 a 9 anni di reclusione. Questi fanno parte delle circa venti persone arrestate lo scorso luglio da parte dei carabinieri della compagnia di Breno. E tra quelli finiti in manette c’è anche un 82enne che insieme alla moglie (lei non è coinvolta a processo) dal loro appartamento di Provaglio d’Iseo gestiva il giro di spaccio.

L’uomo, tra l’altro, durante quegli arresti erano finito nei guai per due volte in un giorno ed era stato condannato in passato a 13 anni di reclusione per narcotraffico. Al centro dell’operazione della scorsa estate era finito un vasto giro di spaccio di cocaina ed eroina, tanto che i militari avevano scoperto che l’82enne vendesse ogni volta almeno mezzo chilo di sostanze. E per lui la procura ha chiesto 6 anni e sei mesi di reclusione.

Altri 9 anni sono stati chiesti per uno dei fratelli che si rifornivano proprio dalla coppia allestendo un laboratorio a Cividate Camuno. L’inchiesta era partita nel 2018 da una segnalazione di una donna che aveva trovato il fratello morto per overdose e cosi si era risalito agli spacciatori. L’udienza è stata aggiornata al 9 aprile quando è prevista anche la sentenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.