Darfo Boario: in manutenzione la caserma Polstrada e il Palazzetto

Lavori di ristrutturazione in corso per la caserma della Polizia Stradale e il Palazzetto dello Sport.

(red.) L’amministrazione comunale del comune di Darfo Boario Terme prosegue con la sua azione di cura e manutenzione degli immobili pubblici al fine di evitare maggiori spese nel futuro e rendere più bella la città.
“Gli immobili pubblici sono patrimonio di tutta la comunità ed è nostro dovere prendercene cura come facciamo con la nostra casa- dichiara il sindaco, Ezio Mondini -. Questo comporta la programmazione di interventi di manutenzione e di conseguente abbellimento, con il vantaggio di spendere meno ora e di avere un ambiente più accogliente”.

Gli interventi di cui si tratta si riferiscono a due casi specifici.
1. Riqualificazione della caserma della Polizia Stradale con la sistemazione delle fessurazioni sulle facciate che favoriscono la penetrazione dell’acqua piovana con il conseguente degrado della struttura, distacchi delle pitture e dei rivestimenti di finitura. Le opere, del costo di circa 37.000 euro saranno sostenute grazie a un contributo straordinario assegnato dalla Comunità Montana di Valle Camonica e, quindi, non andranno a pesare sulle tasche dei cittadini darfensi;
2. Ritinteggiatura delle pareti interne del campo di gioco e degli spogliatoi del Palazzetto dello Sport di Via Ubertosa (Istituto Olivelli-Putelli) e ri-pitturazione delle facciate esterne in più parti deteriorate a causa di disegni, scritte e murales che paiono più atti vandalici che urban art.

“La proprietà del Palazzetto è della Provincia di Bresca cui il comune riconosce una parte dei costi di riscaldamento, poiché il palazzetto stesso viene utilizzato dalle nostre associazioni sportive – commenta l’assessore allo Sport, Katia Bonetti -. “Il costo dell’intervento, pari a poco meno di 38.000 euro, sarà compensato con una decurtazione di quanto dovuto, fino al raggiungimento della cifra stessa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.