Quantcast

Corteno, stanziamento da 500 mila euro: S. Antonio al sicuro

Una sistemazione degli argini per proteggere la Val Brandet, da sempre oggetto di smottamenti e fenomeni erosivi.

(red.) “La Regione Lombardia è in prima linea ancora una volta per la difesa del suolo in zone particolarmente sensibili come la Val Brandet. Le precipitazioni del 2 e 3 ottobre sono state intense e le piene hanno causato fenomeni erosivi agli argini e di trasporto solido lungo la valle, interrompendo la strada e mettendo a rischio la frazione di S. Antonio. La Regione Lombardia ha stanziato 500 mila euro per procedere con interventi urgenti a salvaguardia della pubblica incolumità”. Lo hanno annunciato gli assessori regionali lombardi Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi) e Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile) in seguito al decreto regionale firmato ieri.

Gli interventi saranno finalizzati a mitigare il rischio lungo la valle e soprattutto per la frazione di S. Antonio. Come ente attuatore è stato individuato direttamente il Comune di Corteno Golgi (BS). “Gli interventi da fare per mettere in sicurezza tutta la zona sono consistenti, ma era necessario agire subito per tutelare l’abitato e fare in modo che il versante della strada non franasse nel fiume. Quindi queste risorse serviranno alla pulizia dell’alveo, al ripristino degli argini, a realizzare opere provvisorie in difesa dei ponti e al riempimento delle voragini che si sono create. C’è stata una collaborazione fattiva e tempestiva con il Comune per stilare un resoconto delle opere più urgenti da realizzare e agire così in poche settimane” concludono gli assessori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.