Darfo, lite di coppia ma in casa i carabinieri trovano coca e soldi

Domenica sera i militari erano stati chiamati per l'ennesimo scontro familiare. I due coniugi sono stati arrestati.

(red.) La scorsa domenica sera 30 agosto da un’abitazione di Darfo Boario Terme, in Valcamonica, nel bresciano, era partita una chiamata ai carabinieri a causa di una lite che stava coinvolgendo una coppia ormai ai ferri corti da tempo e in procinto di separarsi. I due contendenti, il marito 65enne e la moglie 53enne, da tempo si contrastavano l’uno con l’altro, ma la telefonata ai militari si è poi rivelata un boomerang per la coppia. Infatti, al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine, l’uomo si è allontanato verso la camera da letto e la donna verso il bagno.

Il motivo? Quell’abitazione nascondeva dei segreti “stupefacenti”. Su un mobile erano stati notati due bilancini di precisione portando i militari a perquisire l’uomo. Addosso aveva 7 grammi di cocaina. Subito dopo hanno anche controllato il contenuto di una scatola di medicinali che la donna stava per gettare dalla finestra: all’interno c’erano altri cinque grammi di polvere bianca.

E non era finita, perché nel resto della casa sono stati trovati altri otto grammi di cocaina e in un cassetto c’erano 25 mila euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. I due coniugi sono stati quindi arrestati, portando l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, all’obbligo di dimora e la donna incensurata all’obbligo di firma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.