Esine, picchia la moglie davanti alla figlia piccola. Scattano le manette

Divieto di avvicinamento per il 37enne. Per tre volte in un anno ha mandato la donna in ospedale a forza di botte.

(red.) E’ un altro drammatico episodio di violenza domestica quello che arriva dalla provincia di Brescia. Succede in Valcamonica, in particolare nel territorio di Esine, dove una donna di 31 anni è stata più volte picchiata e maltrattata dal compagno 37enne nordafricano, ma in Italia da tempo. Una serie di botte e soprusi che avvenivano persino davanti alla figlia di solo un anno e mezzo. L’escalation di violenze andava avanti da tempo, tanto che la vittima solo nell’arco di un anno era finita per tre volte all’ospedale di Esine per farsi medicare le contusioni.

Ma l’ultimo episodio di aggressione, avvenuto nei giorni precedenti a martedì 1 settembre, è costato caro all’uomo. Dopo l’ennesima discussione con tanto di mani addosso, l’ha rinchiusa in camera da letto. Ma lei, memore delle violenze subite in precedenza, dopo essersi vista portare via il cellulare ha usato quello che aveva nascosto proprio in camera. Così ha telefonato a un’amica per chiedere aiuto e di attivare i carabinieri.

I militari giunti sul posto hanno sorpreso l’uomo, operaio di professione, che aveva segregato la compagna in camera. La donna è stata portata di nuovo in ospedale per essere medicata e poi dimessa, restando con la figlia in casa. Il compagno violento, invece, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e nei suoi confronti il giudice delle indagini preliminari ha disposto il divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia. Se non dovesse rispettare il dettame per lui si apriranno le porte del carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.