Valcamonica, fermati un pusher e due ragazzini ubriachi. Via 2 patenti

Bilancio dei controlli svolti dai carabinieri della compagnia di Breno nel corso dell'ultimo fine settimana.

(red.) La Valcamonica, nel bresciano, nel fine settimana tra sabato 8 e ieri, domenica 9 agosto, è stata teatro di una serie di controlli da parte dei carabinieri, come di consueto per fermare chi si fosse messo al volante dopo aver ecceduto nell’alcol o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o per comportamenti fuori legge. In primo piano si sono mossi i militari della compagnia di Breno che sono intervenuti prima per un pregiudicato di 40 anni residente a Borno e con addosso 20 grammi di hashish.

L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per essere già stato arrestato per possesso di cocaina. Le forze dell’ordine hanno quindi perquisito la sua abitazione trovando in camera da letto anche alcuni dati che potrebbero essere utili per risalire alla rete di spacciatori. Nei suoi confronti l’arresto è stato convalidato e per lui è scattato l’obbligo di firma quotidiano in caserma.

Ancora a Borno sono stati segnalati due ragazzini ubriachi e su una panchina, poi soccorsi e identificati dai militari in due 15enni affidati alle loro famiglie. Infine, sul fronte dei controlli in strada, sono state ritirate due patenti a un 23enne e a un 19enne che avevano un tasso alcolico rispettivamente di 1,33 e 1,12, più del doppio del consentito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.