Quantcast

Temù, cimeli del fascismo esposti in un hotel. Anpi: “Sconcertante”

Un turista ha segnalato quelle immagini alle associazioni dei partigiani. Il sindaco (tra i titolari): tutti rimossi.

(red.) La Valcamonica in questo periodo estivo è stato preso d’assalto da numerosi turisti che intendono godersi proprio tra questi paesaggi bresciani le loro vacanze. Ma in questo frangente è emerso un caso che ha fatto discutere. Un turista che soggiorna all’albergo Avio di Temù ha infatti notato che all’interno della struttura erano esposti alcuni cimeli fascisti. Si parla di un busto in legno di Benito Mussolini, piccoli quadri con scritte di stampo fascista e persino prodotti “per i camerati”. Una situazione che ha indotto il turista a segnalare quelle immagini alle sezioni dell’Anpi della Valcamonica e Valsaviore.

Tra l’altro alcune di quelle immagini sembra che compaiono anche su alcuni siti specializzati in soggiorni turistici e in più l’hotel ha tra i titolari anche il sindaco di Temù Giuseppe Pasina. “È sconcertante che all’interno di una struttura ricettiva a Temù, di cui il sindaco è uno dei titolari, siano esposti cimeli, foto e scritte inneggianti la dittatura fascista. Stupisce e inquieta che un esercizio pubblico e un sindaco dell’alta Valle, terra di Resistenza e sacrificio – scrive l’Anpi in una nota – non esitino a proporre come modelli personaggi e vicende della storia italiana che hanno significato oppressione, lutti e distruzioni.

Rimuovano spontaneamente la tronfia e macabra esposizione e il sindaco, in quanto ufficiale di governo, adotti i provvedimenti opportuni a far cessare l’apologia di fascismo”. E lo stesso primo cittadino, che ha giustificato quell’azione come una scommessa con un amico, ha detto di aver già rimosso quei cimeli sottolineando anche il fatto di essere figlio di un antifascista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.