Darfo, viaggia con la cocaina in auto. 31enne arrestata

Una donna è finita in manette e anche denunciata per aver violato le disposizioni. Aveva la droga tra le sigarette.

(red.) Nelle ore precedenti a martedì 24 marzo una ragazza di 31 anni, commerciante di Darfo Boario Terme, in Valcamonica, nel bresciano, è finita nei guai dopo essere stata trovata in possesso di cocaina mentre viaggiava a bordo della propria auto. Alla guida della sua Smart si stava dirigendo ad alta velocità verso Gianico e ha quindi destato l’attenzione dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Breno che l’hanno inseguita.

La donna è stata fatta poi accostare e ai militari ha detto di tornare a casa dopo il lavoro. Ma la sua agitazione ha insospettito i carabinieri che le hanno controllato i documenti e l’autodichiarazione. Quindi si è passati a controllare il veicolo da dove è spuntato un pacchetto di sigarette con sedici grammi di cocaina.

E la donna si è giustificata dicendo che erano per conto di un amico e che aveva ricevuto 300 euro in un periodo in cui la propria attività era chiusa per motivi legati al virus. La 31enne è stata arrestata per il possesso della polvere bianca (arresto convalidato dal giudice ieri mattina, lunedì 23 marzo) e denunciata per l’uscita senza validi motivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.