Corteno, stroncato da un infarto mentre taglia la legna

Un 70enne si è accasciato a terra ieri pomeriggio in una tenuta boschiva tra le montagne. Soccorsi inutili.

(red.) Nel primo pomeriggio di ieri, lunedì 17 febbraio, un uomo di 70 anni è stato stroncato da un arresto cardiaco mentre era impegnato a tagliare la legna nella sua proprietà lungo le montagne di Corteno, in Valcamonica, nel bresciano. Intorno alle 13, dopo aver raggiunto la tenuta nella frazione impervia di Cortenedolo, stava pulendo il bosco dai rami e sterpaglie dell’inverno e alle prese con la raccolta della legna con cui alimentare il camino della sua abitazione.

Una pratica che metteva in campo ogni anno e così anche ieri. Ma stavolta l’attività gli è stata fatale, perché all’improvviso è finito a terra. Chi era con lui ha subito allertato i soccorsi al 112 facendo arrivare sul posto un’ambulanza da Edolo e anche l’elicottero.

Ma ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare e anche il massaggio cardiaco si è rivelato inutile. I carabinieri della compagnia di Breno hanno informato il magistrato per ricomporre la salma è la restituzione alla famiglia. L’uomo era molto conosciuto in paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.