Darfo, semilibero beccato ubriaco al volante. Torna in carcere

Un 36enne della valle aveva un livello di alcol tre volte oltre il limite. E' tornato dietro le sbarre a scontare una pena.

(red.) In una sera precedente a giovedì 23 gennaio i carabinieri bresciani del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Darfo hanno fermato un’auto durante un normale posto di blocco. E si sono imbattuti nel 36enne conducente, residente in Valcamonica, che aveva un passato piuttosto turbolento. Infatti, era già stato arrestato per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che per i furti e la ricettazione di moto.

Ha scontato un periodo di pena in carcere proprio per questi reati e nel frattempo era stato ammesso a un regime di detenzione meno pesante, restando la notte dietro le sbarre e durante il giorno a Darfo per lavoro. Dopo le feste di Natale, si era visto alleggerire ancora di più la detenzione, tanto da poterla scontare in casa di notte, ma senza poter incontrare persone sospette.

E nei giorni scorsi, proprio mentre tornava a casa, l’uomo è stato fermato per un controllo. Sottoposto al test dell’alcol, è stato rivelato un livello di 1,67 grammi per litro, cioé più di tre volte il limite consentito. Gli è stata ritirata la patente e sequestrata la vettura, oltre al fatto che dovrà tornare a scontare la pena in carcere a Canton Mombello a Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.