Cadute sulle piste da sci, sabato di grandi soccorsi

Tra mattina e pomeriggio si sono resi necessari diversi interventi. Tra i feriti c'è anche un bambino di 6 anni.

(red.) Sabato 11 gennaio è stata una giornata di soccorsi sulle vette innevate al confine tra la provincia di Brescia e quella di Trento a causa di sciatori rimasti infortunati durante le loro discese. Le aree più colpite sono state quelle del Tonale e di Ponte di Legno tra lo stesso Tonale, la Paradiso, Tonalina e Serodine.

Uno dei primi interventi, di mattina, si è reso necessario a Ponte di Legno per un incidente avvenuto sulla pista Corno d’Aola e che ha coinvolto un 48enne. Per l’uomo si è reso necessario il trasferimento all’ospedale di Edolo. Un altro infortunato è stato un bambino di 6 anni che sciava lungo la Tonalina quando è caduto e ha riportato vari traumi.

E’ stato quindi trasportato in elicottero all’ospedale Civile di Brescia dove resta in osservazione nel reparto di Pediatria. Tra i soccorsi ci sono anche una donna di 55 anni e un 21enne alla pista Paradiso. Hanno riportato alcuni traumi alle gambe e sono stati condotti in ambulanza all’ospedale di Edolo. Infine, altri interventi si sono resi necessari anche nel pomeriggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.