Angolo Terme in lutto, è morta il vicesindaco Elena Dovina

Aveva 69 anni ed era malata da tempo. Speso buona parte della sua vita al fianco dell'istituzione comunale.

(red.) La comunità camuna bresciana di Angolo Terme sta affrontando un grave lutto per la morte del vicesindaco Elena Dovina. Da tempo era malata e nei giorni intorno a Natale è sopraggiunto il decesso a 69 anni. Nata in Belgio dal padre che era minatore, ha trascorso buona parte della sua vita al servizio dell’istituzione comunale. Attiva come responsabile della Ragioneria per decenni, andata in pensione si era presentata alle elezioni comunali nel 2014 con la lista civica “Cambiamo insieme Angolo”.

E il suo successo di preferenze le era valso il ruolo di vicesindaco al fianco di Alessandro Morandini. Per cinque anni era stata assessore al Bilancio e al Personale e delegata anche ai rapporti con la Comunità montana. Aveva collaborato con il patronato della Cgil con pratiche di assistenza fiscale e previdenziale e operativa anche nel volontariato.

Alle ultime elezioni la scorsa estate si era di nuovo candidata ottenendo ancora l’incarico di vicesindaco e assessore al Bilancio. E proprio domani, sabato 28 dicembre, era in programma una seduta del Consiglio comunale. Elena Dovina lascia il marito, una sorella e altri parenti e stasera, venerdì 27, alle 19 sarà celebrata una veglia. Domani, sabato, il funerale alle 15 nella chiesa di San Lorenzo e in una giornata per la quale è stato proclamato il lutto cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.