Iseo, prende a pugni e calci gli operatori dell’ospedale: arrestato

In manette un 43enne bergamasco (pregiudicato) che, in stato di alterazione psicofisica, ha reagito ai soccorritori che volevano visitarlo ed effettuare esami medici.

Più informazioni su

Iseo. Se l’è presa con i soccorritori intervenuti per visitarlo ed effettuare degli esami medici, prendendo a calci e pugni gli operatori sanitari dell’ambulanza e dei medici del pronto soccorso.
E’ accaduto nel pomeriggio di venerdì a Iseo, nel bresciano. L’uomo, in alterazione psicofisica si è scagliato anche contro i carabinieri di Chiari, intervenuti su richiesta dell’ospedale per provare a farlo tornare a più miti propositi. Inutilmente.

E così, il protagonista del rocambolesco episodio, un 43enne bergamasco, pregiudicato, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio, in attesa di essere processato per direttissima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.