Corte Franca, controlli e navetta e la movida molesta si placa

Fine settimana "blindato" in Franciacorta dove sono stati effettuati presidi delle forze dell'ordine dopo gli episodi di disordine pubblico legati ai frequentatori della discoteca.

Più informazioni su

Corte Franca. E’ stato un fine settimana tranquillo quello che si è svolto tra Rovato, Adro e Corte Franca, i tre Comuni franciacortini in cui erano stati segnalati problemi di ordine pubblico relativi all’afflusso di giovani diretti alla discoteca Number One. 
Massiccia la presenza di forze dell’ordine (polizia, carabinieri e vigili) che hanno presidiato tutta la notte di sabato stazioni e strade e fattiva è stata la collaborazione dei proprietari del locale che, in accordo con quanto stabilito dal tavolo in prefettura che si è svolto nei giorni scorsi, hanno messo a disposizione navette gratuite per il trasporto dei clienti da e per la stazione ferroviarie di Rovato. Soppressa invece la fermata a Borgonato.

La discoteca ha infatti predisposto il bus navetta dalle 21 alla mezzanotte per l’andata e dalle 4 in poi per il ritorno e sessanta uomini della sicurezza e quattro medici privati all’interno del locale da ballo.
Il Comune di Corte Franca ha poi stabilito con un’ordinanza la chiusura del Number One alle 4,30 del mattino, fino al 30 settembre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.