Quantcast

Passirano, presto si farà il nuovo Skatepark

Grazie al finanziamento regionale da 150 mila euro, più altri 45 mila messi dal comune, verrà riqualificata e potenziata l'area dei campetti sportivi.

Più informazioni su

Passirano skatepark

Passirano. Nelle settimane scorse è stato assegnato un contributo di euro 150.000 al comune di Passirano che ha partecipato al bando regionale Sport Outdoor 2021 per la realizzazione di aree attrezzate per lo skyfitness e la creazione di playground. In particolare, per Passirano, l’intervento è rivolto alla zona dei “campetti” vicini al cimitero di via XXV Aprile e riguarda:
• la riqualificazione delle piastre esistenti, aumentandone la funzionalità;
• il potenziamento dell’offerta con l’introduzione di una terza piastra sulla quale verrà installato un nuovo Skatepark;
• il miglioramento dell’accessibilità al playground ed al relativo parcheggio;
• la riqualificazione e la riorganizzazione del verde.

Il progetto, che vede in aggiunta ai 150.000 euro di contributo una somma di 45.000 euro stanziata dal comune , è stato condiviso e portato a compimento insieme alla Consulta per le Politiche Giovanili: la richiesta dello Skatepark nasce proprio da un gruppo di ragazzi che fanno parte della Consulta e, insieme con l’intero gruppo, si è deciso dove fare l’intervento e come strutturare un percorso che potesse andare incontro anche alle esigenze di chi attualmente utilizza le attuali piastre.

Questo risultato è stato raggiunto grazie alla sinergia di tre assessorati, alle Politiche giovanili, allo Sport e alle Opere pubbliche: “Siamo molto soddisfatti, dichiarano la vicesindaca Orizio, l’assessore Bonardi e l’assessore Inverardi; è un grande risultato per Passirano che sta investendo nelle azioni rivolte ai giovani con proposte concrete e che migliorano il territorio. Questa opera è frutto di un lavoro di ascolto delle necessità del mondo giovanile da parte dell’amminstrazione. La riqualificazione di quella zona permetterà oltre che alla pratica di attività sportive all’aperto, una razionalizzazione della zona dei parcheggi antistanti le piattaforme”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.