Quantcast

Franciacorta in Fiore, a Cazzago San Martino dal 20 al 22 maggio

Cazzago San Martino. Torna Franciacorta in fiore, rassegna di rose ed erbacee perenni, giunta alla sua XXIII edizione e promossa dal Comune di Cazzago San Martino attraverso l’operato dell’Assessore alla valorizzazione e promozione del territorio, Varina Andreoli e del sindaco, Fabrizio Scuri, che hanno presentato alla stampa il calendario degli appuntamenti e gli eventi in programma per la rassegna dal 20 al 22 maggio a Bornato.

A Franciacorta in fiore hanno collaborato strettamente il Comitato Fiera e la Proloco comunale, mentre il patrocinio ufficiale è giunto da numerosi e importanti enti quali: Commissione Europea, Ministero MIPAAF, MIC, Regione Lombardia, ERSAF, Camera di Commercio, Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Brescia, Cogeme SPA, Fondazione Cogeme, Acque Bresciane, Terra della Franciacorta, Strada del Franciacorta, Assofloro, Associazione florovivaisti bresciani, Manifestazioni amiche e UNPLI Lombardia.

Franciacorta in Fiore consolida una progettualità in crescita, testimoniata dalle molte importanti aziende presenti in fiera e dal ricco programma di eventi collaterali, caratterizzato da numerose novità e collaborazioni di assoluto pregio.

Franciacorta in fiore riassunta nei suoi elementi principali: le Dimore storiche aperte al pubblico; gli espositori provenienti da tutta Italia; le etichette del Franciacorta nell’Enoteca di Franciacorta in fiore e nelle cantine aperte nel Borgo antico; 7 le mostre; 16 i laboratori; 1 concerto; 3 le presentazioni di libri; 5 le visite guidate di cui 3 per esplorare e conoscere il territorio franciacortino. Inoltre, sarà presente in fiera il tradizionale Palio della Rosa della Franciacorta, giunto quest’anno alla sua XX edizione e che sarà valorizzato dall’Annullo filatelico di Poste italiane. Per rinnovare il legame con il Festival delle Rose di Kazanlak, gemellato con Franciacorta in fiore dal 2018, sarà presente in rassegna una delegazione della città bulgara famosa per la Valle delle rose.
Tante le novità, da segnalare: il tema ZOLLE, BOLLE E COROLLE, fil rouge che collega tutti gli eventi pensati per questa edizione con particolare riferimento a Franciacorta in fiore… e dintorni, gamma di eventi realizzati in collaborazione con Terra della Franciacorta e Strada del Franciacorta. Per questa edizione, inoltre, in fiera sarà presente anche Coldiretti che, in collaborazione con Franciacorta, proporrà “Franciacorta, sapori e dintorni”, tre momenti di degustazione guidata con i prodotti e i produttori delle eccellenze agroalimentari del territorio accompagnati dai vini Franciacorta.

In fiera importanti aziende florovivaistiche nazionali. Caratterizzato da nomi di primo piano della scena florovivaistica nazionale, a Franciacorta in Fiore è confermata la partecipazione di importanti aziende del settore.

Rigorosamente selezionate sia per la produzione specializzata che per i metodi di coltivazione adottati, le aziende espositrici concorrono a definire uno standard tecnico e culturale di alto profilo, impostazione fortemente voluta dall’Assessore Varinia Andreoli di Cazzago San Martino, dal Comitato Fiera e dalla Proloco comunale.

L’esposizione sarà suddivisa in sezioni con qualità e tipologie botaniche diverse, rare e preziose. Sarà infatti possibile ammirare e acquistare piante da fiore, piante da frutto, piante aromatiche e piante verdi ornamentali, agrumi, ulivi, gelsomini, clematidi, rose da collezione, peonie e moltissime altre specie.

Tra le aziende presenti, si segnalano le circa 100 varietà di rose di Lari Sauro proveniente dalla Lucchesia, le straordinarie Ortensie di Corinna (Bs), i pelargoni portati dall’Azienda agricola Gea di Gabriele Cantaluppi, Bolzano. Spazio anche ai bonsai per amatori e collezionisti con la produzione di Chianti Bonsai (Fi) ma non solo. Da Parma, Ort Antigh sarà presente in rassegna con frutti minori e agrumi antichi e con la speciale fragola rosa; della Liguria ci saranno poi le profumatissime aromatiche di Lorenni e gli agrumi di Vivai Piante Trio Antonina. A caratterizzare questa edizione avremo poi le piantine da orto di Vivai Ribero direttamente dal Piemonte; PeoniamiA, dall’Emilia Romagna, con una vastissima collezione di peonie profumate; le piante aromatiche e officinali di Floricoltura Cuccato e persino la collezione di iris barbate in vaso e a rizoma dell’azienda mantovana L’Insolito Giardino.
Un programma ricco, con molte novità. È da sempre tratto distintivo della manifestazione la multidisciplinarietà di eventi a corollario dell’esposizione di fiori e piante. Un’impronta che riconosce l’identità di Franciacorta in Fiore come evento culturale, che attraverso fiori e piante intende promuovere le eccellenze del territorio e non solo. Alla sua XXIII edizione, la rassegna sarà infatti animata da laboratori, mostre e conversazioni con autori, visite guidate, passeggiate nella natura con particolare attenzione alle specie botaniche che caratterizzano la Franciacorta e con alcune importanti novità.
Un convegno proposto da Fondazione Cogeme, dedicato alle tematiche ambientali, in particolare all’attenzione per la pulizia dell’aria.

Sarà possibile ammirare sette mostre dal 20 al 22 maggio, tra le quali ricordiamo in particolare L’ARMONIA DEL COLORE | Fiori di carta, colori e sfumature alla ricerca dell’armonia dell’artista e Floral designer Giusy Ferrari Cielo e SENSIBILITÀ AI PICCOLI ALBERI | Piante autoctone della Franciacorta in miniatura, opere d’arte viventi che imitano ciò che avviene in natura del Maestro d’arte bonsai Fausto Orizio, in esposizione presso le prestigiose sale di Palazzo Secco D’Aragona.
Interpretare l’anima della Franciacorta a tutto tondo significa valorizzare il suo territorio e il lago: ecco allora che quest’anno particolare attenzione è stata dedicata al territorio non solo attraverso Franciacorta in fiore… e dintorni ma anche tramite una serie di passeggiate pensate proprio per far conoscere le specie botaniche che caratterizzano questa terra, il loro uso e per conoscere al meglio il territorio intorno alla rassegna.

Un ricco calendario di laboratori e conversazioni sarà a disposizione dei visitatori di Franciacorta in fiore, per far conoscere loro i segreti della coltivazione e della cura di alcuni esemplari di piante oltre a laboratori di manualità aperti ad adulti e anche ai più piccoli, molti votati anche al riciclo e al riutilizzo dei materiali, perfettamente in linea con l’anima green della rassegna. Un programma, insomma, dedicato a principianti e appassionati che potranno così affezionarsi ancor di più a un luogo di eccezionale bellezza come il borgo antico di Bornato e a Franciacorta in fiore.

Per coinvolgere attivamente la Franciacorta e le sue risorse commerciali, la rassegna propone da quest’anno una collaborazione con Terra della Franciacorta e Strada del Franciacorta per la realizzazione di Franciacorta in Fiore… e dintorni. Con “Giardini diffusi” e “Balconi e Vetrine in fiore” la rassegna ha trovato un modo per coinvolgere residenti, esercenti e la loro creatività, nella manifestazione. Con “Oggi mangio… fiori e piante!” sono stati coinvolti rinomati ristoranti franciacortini che proporranno al pubblico un piatto dedicato alla manifestazione.

E per i veri appassionati… Dedicato alle aziende florovivaistiche presenti in fiera, Franciacorta in Fiore organizza il concorso del verde, tre le sezioni per l’individuazione del “Miglior stand florovivaistico”, de “La Rosa più bella” e “Non solo fiori”. Una giuria di esperti del verde giudicherà gli allestimenti e le specie prodotte in base a criteri di qualità e ricerca, oltre alla novità e rarità, per poi assegnare un premio all’azienda più meritevole che verrà consegnato durante l’inaugurazione ufficiale della rassegna.

Franciacorta in fiore e il tessuto dei dintorni. Quest’anno la partecipazione della comunità di Cazzago San Martino e franciacortina in generale è davvero da lodare. In particolare, gli studenti delle Classi 5° delle Scuole Primarie dell’Istituto Comprensivo Bevilacqua di Cazzago San Martino parteciperanno con un’esposizione di opere artistiche curata da loro, intitolata “Il canto degli alberi”.
Inoltre, in occasione del concerto Gran Galà lirico “Voci liriche per Franciacorta in fiore” previsto per sabato 21 maggio alle ore 20.45 presso il giardino di Palazzo Secco D’Aragona (in caso di pioggia sotto il portico), si esibiranno Valentina Giaconia, soprano, e Massimo Mora, baritono, accompagnati dai ballerini Nicole Bondani e Davide Facchi di Viva-Dance che offriranno al pubblico una piccola performance. Inoltre, si esibirà il coro della scuola secondaria di primo grado di Cazzago San Martino contestualmente alla proiezione di un video, da loro realizzato, intitolato “IL BULLISMO”. Un’occasione di svago e riflessione su temi delicati e attuali, come tipico di Franciacorta in fiore, manifestazione non solo dedicata a fiori e piante, ma evento culturale a tutto tondo.
Sempre in tema di attenzione per il sociale, Franciacorta in fiore ospiterà la mostra dedicata alle opere del pittore franciacortino Ettore Verzeletti con Asta di beneficenza domenica 22 maggio ore 16, curata dal Gruppo Pittori Emilio Pasini. Il ricavato sarà devoluto a Il Calabrone Cooperativa, fondata 40 anni fa da Don Piero Verzeletti, fratello del pittore Ettore.

Gli orari della mostra-mercato: venerdì dalle 12 alle 19 | sabato e domenica dalle 9.30 alle 19
Il costo dei biglietti:
con prenotazione online e Salta coda: €6,00
Acquisto on-site: € 7,00
Riduzioni:
Soci FAI – Soci Pro Loco: € 4,00
Residenti: € 2,00 – gratuità domenica dalle ore 13
Ingresso gratuito per: ragazzi fino ai 14 anni – Disabili con accompagnatore

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul programma sono disponibili sul sito (www.franciacortainfiore.it) e sui canali social della Rassegna.

Appuntamento quindi dal 20 al 22 maggio al Borgo antico di Bornato: Franciacorta in fiore è tornata!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.