Amianto e rifiuti edili nelle campagne, otto denunce

Un'azienda di Manerbio aveva piazzato amianto nelle campagne tra Coccaglio e Cologne, mentre una ditta edile di Calcio smaltiva illegalmente i rifiuti edili.

Più informazioni su

Coccaglio. Sono otto le persone denunciate per reati ambientali, abbandono e gestione illecita di rifiuti dalla Polizia Locale del Montorfano.
Dopo una serie di indagini è emerso che un’azienda di Manerbio aveva abbandonato amianto nel cuore della Franciacorta e di un analogo episodio si era resa protagonista anche un’officina di Calcio (Bergamo), con diversi cantieri aperti nel bresciano la quale, attraverso un collaboratore, aveva portato macerie edili ed altri rifiuti nelle campagne della Franciacorta,  Cologne e Coccaglio.

L’uomo  che effettuava lo smaltimento illecito, e che non risulta iscritto all’albo dei gestori ambientali, era già stato denunciato ad inizio anno per i medesimi reati. Nei guai sono finiti anche i due imprenditori edili che gli avevano commissionato l’operazione, denunciate a loro volta per aver abbandonato i rifiuti sul suolo e per aver gestito e trasportato illecitamente detti rifiuti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.