Quantcast

Sebino: a Pisogne e Marone la pulizia delle foci dei torrenti

(red.) Sono partiti a Marone e Pisogne, alle foci dei torrenti Bagnadore e Trobiolo, i lavori per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza dei corsi d’acqua Promossi da Autorità di Bacino, godono di un finanziamento di 470mila Euro da parte di Regione Lombardia.
Alcune aree del Lago d’Iseo infatti necessitano di una pulizia idraulica dal sedimento, depositatosi in concomitanza di porti, aree costiere localizzate e foci dei corsi d’acqua. Gli interventi in atto sono necessari, proprio per il fatto che la rimozione dei sedimenti in eccesso contrasta il fenomeno del progressivo interrimento di queste aree: l’azione andrà ad assicurare e garantire la navigabilità, le esigenze paesaggistiche, ecologiche ed ambientali delle acque superficiali.
“Gli interventi – ha precisato Alessio Rinaldi, Presidente dell’Autorità di Bacino Lacuale dei laghi d’Iseo, Endine e Moro – saranno otto in tutto, distribuiti su entrambe le provincie: i comuni interessati sono quelli di Pisogne, Marone, Iseo, Paratico, Costa Volpino, Castro e Sarnico. Dovranno essere terminati entro il 30 novembre del prossimo anno”. “Garantire la pulizia delle foci inoltre – ha continuato Rinaldi – è essenziale per evitare che tronchi e ramaglie, dal fomndale salgano in superficie e vadano a creare problemi alle imbarcazioni sul lago”.

 

In totale, sono 8.330 i metri quadrati di superficie interessata. Le foci individuate sono
Marone – foce del torrente Bagnadore
Marone – foce del torrente Opolo
Pisogne – foce del torrente Trobiolo
Iseo – foce del torrente Còrtelo
Castro – foce del torrente Borlezza
Riva di Solto – foce dei torrenti Val Terlera, Casina, San Rocco
Sono previsti anche lavori sulle aree portuali di Costa Volpino (località Pizzo), Pisogne (porto centrale), Iseo (porto industriale e porto di Sassabanek), Clusane d’Iseo (porti in località Filanda, Molino e lungolago), Sarnico (porto centrale): in tutto 19.565 metri quadrati.
Due, infine, le aree costiere individuate. Entrambe si trovano a Paratico (località Chiatte e Tengattini). In tutto, 8.855 metri quadrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.