Quantcast

Provaglio, Barone Pizzini in lizza per gli Oscar del vino

La cantina franciacortina inserita tra le candidate all' “European Winery of the Year”, ovvero il titolo di miglior Cantina Europea dell'Anno.

(red.) C’è anche la cantina franciacortina Barone Pizzini, in lizza per il titolo di “European Winery of the Year”, ovvero il titolo di miglior Cantina Europea dell’Anno, all’interno delle prestigiosa rassegna degli Oscar internazionali del Vino.
L’azienda bresciana se la dovrà vedere con la portoghese Aveleda, la tedesca Bertram-Baltes, la francese Chateau de Saint Cosme e la piemontese Villa Sparina.

animante-barone-pizzini

La piccola azienda vinicola (rispetto agli altri competitor stranieri) di Provaglio d’Iseo è stata scelta per essere stata tra le prime aziende a votarsi al biologico e alla vinificazione dell’Erbamat, un antico vitigno autoctono del bresciano, a lungo dimenticato e solo recentemente riscoperto.
Lo scorso anno l’onorificenza toccò alla francese Domaine Paul Mas.

Barone Pizzini, nel 2021, si è aggiudicata i 3 Bicchieri del Gambero Rosso per l’Animante, il primo Franciacorta con Erbamat, alla Chiocciola di Slow Wine e alla Corona della guida Vini Buoni d’Italia firmata Touring Club, oltre ai 96 punti di Doctor Wine per il Satèn.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.