Quantcast

Adro, la scuola resta (temporaneamente) in via Castello

Accolto il ricorso urgente della Fondazione La Vittoria contro l'ordinanza di rilascio dell'immobile disposta dal comune franciacortino.

(red.) C’ è un altro colpo di scena nella querelle che vede contrapposti il Comune di Adro (Brescia)e la Fondazione “La Vittoria” che gestisce una scuola d’infanzia nei locali di via Castello, “sfrattata” dall’amministrazione comunale per un presunto pericolo relativo al rischio sismico.
Il Tar di Brescia, interpellato con un ricorso urgente da parte della Fondazione contro l’ordinanza di rilascio dell’immobile, ha accolto la domanda di provvedimenti cautelari, sospendendo l’ordinanza fino alla pronuncia collegiale. Fino al 29 settembre, data fissata per la trattazione in camera di consiglio del ricorso presentato dalla associazione, quindi, la scuola resta in attività nella sede concessa in comodato d’uso dall’amministrazione franciacortina.

I giudici del tribunale amministrativo hanno evidenziato che “il provvedimento qui impugnato determina l’evidente impossibilità per la Fondazione ricorrente di svolgere il pubblico servizio didattico nonché a trovare immediate alternative (anche perché, contrattualmente è il Comune che deve provvedere a fornire idonei locali alternativi) e lasciando priva del servizio (con le evidenti difficoltà organizzative connesse) una settantina di famiglie private, senza alternativa nel breve termine, di un pubblico servizio essenziale”.
Il Tar sottolinea anche che “l’edificio rientra, allo stato, nella detenzione della Fondazione, restando nella facoltà di questa se utilizzarlo secondo la sua funzione nell’intervallo fino alla predetta decisione cautelare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.