Quantcast

Pisogne, dai carabinieri con la bambola gonfiabile: multato

Bravata di un 20enne che si è fatto riprendere dalle telecamere della caserma mentre simulava un rapporto sessuale con il sex toy. Rischia fino a 5mila euro di sanzione.

Più informazioni su

(red.) Dai mille ai 5mila euro di multa. Una sanzione salata per una bravata commessa da un 20enne insieme con un gruppo di amici a Pisogne, nel bresciano.

Cosa è accaduto? Il ragazzo, qualche sera fa, con un gruppetto di coetanei, si è presentato davanti alle telecamere di videosorveglianza della caserma dei carabinieri, in via Manella, esibendo una bambola gonfiabile.

Dopo avere simulato un rapporto sessuale con il sex toy, ha bucato l’oggetto lanciandolo contro il portone d’ingresso. Il tutto in bella evidenza sotto gli occhi elettronici della telecamera.

Identificato (senza difficoltà) dagli uomini dell’Arma, il ragazzo è stato denunciato per vilipendio alle forze dell’ordine e rischia ora una sanzione, prevista dall’articolo 290 del codice penale, compresa tra i 1000 ed i 5mila euro.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.