Quantcast

Goletta dei laghi in missione a Montisola

L'associazione ambientalista domenica 11 luglio sul Sebino per protestare contro taglio dei traghetti e chiedere la messa in sicurezza del frana di Tavernola.

(red.) Goletta dei laghi dice no al taglio delle corse dei traghetti sul lago d’Iseo e chiede la chiusura delle attività minerarie e la messa in sicurezza della frana di Tavernola Bergamasca, sulle sponde del Sebino.

Una questione che da tempo “scalda” gli animi di residenti, politici e ambientalisti e, per la quale, il 26 maggio scorso, è stata siglata, con un voto bipartisan, dalla Camera dei Deputati, una risoluzione per la messa in sicurezza.

Ma le promesse non sono sufficienti e per tenere alta l’attenzione su una problematica di difficile gestione e risoluzione, Goletta promuove una protesta, domenica 11 luglio, dalle 10,30 al porto Siviano di Montisola.

Dalla mattina i volontari di Legambiente Basso Sebino, insieme con l’equipaggio di Goletta verde ed ai cittadini, effettueranno un intervento di pulizia delle sponde lacustri.
Alle 11 è in programma il “Big Jump”, il grande tuffo nel mare “per reclamare”, si legge nel comunicato degli ambientalisti, “la balneabilità di tutti i corsi d’acqua”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.