Quantcast

Liberi Libri, “nuovo consiglio e nuova fase per l’associazione”

Più informazioni su

(red.) L’associazione culturale Liberi Libri di Rovato, con una nota, ha deciso di condividere alcuni avvenimenti che l’hanno recentemente coinvolta. “In data 12 febbraio 2021”, si legge in un comunicato, “l’associazione ha ricevuto, da parte dell’amministrazione comunale di Rovato, una inaspettata richiesta di sgombero dei locali della sede associativa sita presso Palazzo Sonzogni in ragione dell’asserita inagibilità degli stessi e conseguente necessità di bonifica”.
L’associazione ha correttamente adempiuto all’invito del comune”, informa Liberi Libri provvedendo nell’immediato allo sgombero dei locali, senza tuttavia aver ricevuto alcun riscontro ai numerosi interrogativi posti alle autorità competenti in merito alla situazione. L’associazione ha trovato una sistemazione alternativa temporanea per il deposito del proprio materiale ed ha proseguito la propria attività”.

“Infatti, in data 15 aprile 2021”, prosegue il documento, “gli associati hanno dato luogo (in modalità telematica) all’assemblea elettiva del nuovo consiglio che risulta così formato: Antonietta Spinola (presidente), Francesco Remonato (segretario), Paola Dotti (consigliere), Mirko Paris (consigliere) e Lucia Messali (cnsigliere).
“Abbandonato, almeno per il momento, il campo base rovatese”, si legge ancora nella nota, “il gruppo ha dato così vita ad una nuova fase della propria realtà associativa composta da ragazzi che, da oltre undici anni, dedicano il proprio tempo libero all’organizzazione di eventi culturali e ricreativi di ampio respiro, credendo profondamente nel valore della cultura e della sua più ampia fruibilità. Liberi Libri, oggi più libera che mai, è, coerentemente con la sua inclinazione, alla continua ricerca di nuove idee e collaborazioni proficue e coglie l’occasione per ringraziare quanti l’hanno sostenuta e quanti vorranno continuare a farlo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.