Quantcast

Paratico: “Consiglio di Stato ordina demolizione dei supermercati sul lago”

Legambiente del basso Sebino rende nota la sentenza che ha riformato la decisione del Tar di Brescia. Appena avviata l’attività commerciale da parte dei marchi Acqua e Sapone e Unigross.

Più informazioni su

(red.) Nuova puntata nello scontro politico/giudiziario tra il comune di Paratico e Legambiente del basso Sebino. L’associazione ambientalista informa in una nota che “con sentenza 05151/2021 il Consiglio di Stato ha accolto in appello il ricorso di Edelweiss Renewables, sostenuto da Legambiente, riformando la sentenza del Tar di Brescia che aveva annullato l’ordine di demolizione (emesso dal comune di Paratico ad aprile 2019) dei supermercati di Paratico in riva al lago d’Iseo in zona soggetta a plurimi vincoli ambientali. Ritorna pertanto ad essere efficace l’ordine di messa in pristino (demolizione)”.
“L’annosa vicenda dei fabbricati abusivi in riva al lago”, prosegue il comunicato ambientalista, “ora a seguito della predetta sentenza sulla demolizione dei fabbricati, complica notevolmente la posizione del comune (rimasto contumace sia nel giudizio davanti al Tar che in quello in Consiglio di Stato) e del costruttore anche in relazione al recente avvio dell’attività commerciale da parte dei marchi (Acqua e Sapone e Unigross) che hanno inaugurato in pompa magna il mese scorso i nuovi supermarket”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.