Quantcast

Iseo, tragico frontale auto-furgone nella galleria Covelo: due vittime

Andrea Fanti di 29 anni ed Elisa Ravizzola di 27 non ce l'hanno fatta. Altri quattro giovani ricoverati in gravi condizioni negli ospedali dopo lo schianto tra una Seat Leon e un furgone.

(red.) Nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 giugno, si è verificato un tragico incidente stradale che ha portato alla morte di due giovani sulla provinciale 510 in territorio di Iseo, nel bresciano. Si è trattato di un impatto frontale avvenuto intorno alla mezzanotte tra un’auto Seat Leon con a bordo quattro persone e un furgone. Secondo la prima ricostruzione della dinamica, alla quale gli agenti della Polizia stradale stanno ancora lavorando nei dettagli, l’auto stava viaggiando in direzione di Brescia e il furgone proveniva dal senso opposto.

E’ possibile che uno dei veicoli abbia invaso l’altra corsia all’interno della galleria Covelo e l’impatto è stato inevitabile quanto tragico. In tutto sono sei le persone coinvolte, secondo l’azienda regionale emergenza urgenza, due le vittime: Andrea Fanti di 29 anni, di Lumezzane ed Elisa Ravizzola di 27 di Villa Carcina.
I due giovani, fidanzati, vivevano insieme a Lumezzane e si trovavano
entrambi seduti come passeggeri sui sedili posteriori dell’auto.
Altre quattro persone sono in gravi condizioni e per loro siè reso necessario l’intervento di molti soccorritori che ha visto giungere sul posto anche l’elicottero.

Tra i feriti – oltre ai due amici delle vittime – si trovano un ragazzo bergamasco di Predore e una ragazza di Cologne che viaggiavano insieme sul furgone. Sul luogo sono giunti gli operatori della Polizia stradale di Brescia, i vigili del fuoco di Brescia e ambulanze provenienti da Bornato, Capriolo, Pisogne, Adro e Palazzolo. E’ atterrato anche l’elicottero decollato da Como e abilitato al servizio notturno.
I quattro feriti sono stati trasportati in codice rosso alla Poliambulanza, all’ospedale Civile di Brescia e il velivolo si è diretto verso il Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Attivi anche i vigili del fuoco per recuperare le vetture incidentate e mettere in sicurezza la galleria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.