Quantcast

Cazzago, blitz al santuario della Madonna Zucchella di Bornato

I ladri in azione domenica notte, quando il luogo sacro era chiuso. Spariti porta-ceri e cassette delle offerte.

(red.) Nella notte tra domenica 20 e ieri, lunedì 21 giugno, il santuario della Madonna della Zucchella di Bornato di Cazzago San Martino, in Franciacorta, nel bresciano, è finito nel mirino dei malviventi che, come succede spesso in questi casi, hanno provocato più scompiglio tra i danni commessi che non nel valore di quanto hanno rubato. In particolare, come dà notizia il Giornale di Brescia riportando il raid, sono sparite alcune cassette delle offerte, compresa una che era letteralmente murata e che i ladri non si sono fatti scrupoli nell’accedere con ogni mezzo.

Tra l’altro, poche ore prima e quando il santuario era ancora aperto ai fedeli qualcuno era riuscito a rubare uno dei porta-ceri e una cassetta delle offerte. Probabilmente si tratta degli stessi autori che poi hanno voluto concludere il lavoro in tarda serata. E per farlo non hanno esitato a usare un piede di porco per scassinare l’ingresso principale e, appunto, una delle finestre dietro la quale c’era un’altra cassetta delle offerte. Ieri mattina alla parrocchia la segnalazione è arrivata da un cittadino, inducendo a denunciare l’episodio ai carabinieri della stazione di Cazzago. Ma il luogo sacro non è dotato di telecamere che invece in questo momento la parrocchia intende installare insieme a un sistema di allarme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.