Quantcast

Piano cave della Provincia, critiche da Rovato per la Bonfadina

138 persone hanno sottoscritto un documento con cui chiedono di rivedere le quantità da poter estrarre.

(red.) Da più parti nel bresciano sono arrivate delle critiche al nuovo Piano cave adottato dalla Provincia. E ora si aggiunge anche Rovato dove, come riporta Bresciaoggi, 138 persone hanno firmato un documento condiviso insieme alle osservazioni già depositate e ritenendo che l’attività estrattiva debba essere sostenibile nei modi in cui si porta avanti e anche nelle quantità di materiali che saranno estratti. Per la cava Bonfadina di Rovato e Cazzago sono previsti 2 milioni di metri cubi nuovi da estrarre insieme a volumi di riserva e quindi facendo proseguire l’attività di estrazione per i prossimi 40 anni.

E i cittadini di Rovato firmatari dell’appello ritengono che nei prossimi decenni sarà difficile vedere un risanamento ambientale. “E’ inaccettabile che si pensi di prolungare l’attività su un sito dove, oltre agli impianti di betonaggio, è stato autorizzato anche un grande impianto di recupero di rifiuti inerti – scrivono – per quale motivo allora, oltre a tali impianti, si vorrebbe consentire un’ulteriore mastodontica escavazione a soli 900 metri da una discarica di rifiuti speciali, la ex-Rovedil, che era partita come una cava negli anni ’90?

La Provincia, a partire dalla prossima conferenza Vas del 21 giugno, applichi i princìpi di economia circolare, preveda l’eliminazione della nuova volumetria sul bacino della Bonfadina e consenta solo l’estrazione di quanto già autorizzato e non cavato dal precedente Piano”. E sul piano cave previsto in Franciacorta si era mosso anche il Consorzio che tutela il vino e chiedendo al Broletto di tornare sui propri passi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.