Quantcast

Sicurezza ai bagnanti sul lago d’Iseo, in campo le associazioni di volontari

Ieri la presentazione degli accordi con le Polizie provinciali di Brescia e Bergamo per un'estate sicura.

(red.) La stagione estiva della ripartenza vedrà anche i lidi del lago d’Iseo, tra sponda bresciana e bergamasca, riempirsi di bagnanti. Per questo motivo c’è bisogno di sicurezza e ieri, venerdì 11 giugno, l’Autorità di Bacino dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro ha presentato diverse convenzioni con le associazioni di volontariato e la Protezione Civile. L’incontro di illustrazione è avvenuto al Lido Nettuno di Sarnico con i rappresentanti delle polizie provinciali di Brescia e Bergamo e i gruppi di volontari che faranno parte del presidio di sicurezza.

L’intesa è stata presentata da Alessio Rinaldi presidente dell’Autorità di Bacino. In particolare, le associazioni dovranno fare prevenzione e dare assistenza, mentre delle eventuali sanzioni dovrà occuparsene la Polizia. Le dieci associazioni di volontariato saranno operative nei fine settimana il sabato dalle 12,30 alle 19,30 e la domenica dalle 12,30 alle 20. Quattro le convenzioni sottoscritte con le associazioni, la Croce Rossa-OPSA di Bergamo, la Guardia Costiera Ausiliaria del Sebino e con la Camunia Soccorso di Darfo Boario Terme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.