Quantcast

Dipendenti morti in incidente in A21, tre paesi bresciani in lutto foto

Bruno Bracchi e Maurizio Signoroni di Adro, Simone Abeni Cortefranca, Hassan Seddiki di Capriolo, Rahhali di Covo.

(red.) Si trovano ancora tutte ricomposte nell’obitorio di Piacenza le salme dei cinque dipendenti dell’impresa edile Mapen di Cortefranca e che giovedì 3 giugno, nel tardo pomeriggio, hanno perso la vita nel tragico incidente al raccordo verso l’autostrada A21 Cremona-Brescia a Fiorenzuola d’Arda, nel piacentino, dopo essere di ritorno da un cantiere a Parma. Nelle ore successive allo scontro, che ha tolto la vita a quattro residenti nella nostra provincia di Brescia, sono stati tutti identificati. Si tratta di Bruno Bracchi di 67 anni e Maurizio Signoroni di 55, entrambi di Adro, che lasciano rispettivamente moglie e tre figli e moglie e un figlio.

Era di Colombaro di Cortefranca, invece, il 40enne Simone Abeni che lascia madre e fratello. Infine, l’ultimo “bresciano” di Capriolo era Hassan Seddiki che lascia nel dolore la moglie e tre figli piccoli. La quinta vittima è Az Eddine Er Rahhali di Covo, in provincia di Bergamo. Per tutti è il drammatico momento del riconoscimento da parte dei familiari e del nulla osta ai funerali, mentre per Maurizio Signoroni, che conduceva il furgone Fiat Doblò finito nel tamponamento contro il tir che lo precedeva è stata disposta l’autopsia per capire come l’uomo non abbia visto il mezzo pesante fermo in strada per un rallentamento.

Nel frattempo a Cortefranca, dove ha sede anche la Mapen che si è vista decimare gli addetti nella tragedia, il sindaco Anna Becchetti ha deciso di proclamare il lutto cittadino nel momento in cui sarà celebrato il funerale dell’unica vittima del paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.