Quantcast

Adro, tampona un’auto e fugge. Carabinieri inchiodano il “pirata”

Era successo sabato scorso quando il Suv è scappato. Ma la sua targa era rimasta impressa sull'altro veicolo.

(red.) A giorni di distanza dal tamponamento che aveva provocato ad Adro, in Franciacorta, nel bresciano, il conducente di un’auto si è visto ritirare la patente da parte dei carabinieri. Era successo sabato scorso 3 aprile, vigilia di Pasqua, quando una vettura condotta da un 63enne del posto venne colpita da dietro e andando in testa-coda. Ma il conducente dell’altra auto che aveva provocato l’incidente non si era fermato per prestare i soccorsi ed era fuggito.

Ha dovuto però fare i conti con il fatto che la propria targa è rimasta impressa sull’altro veicolo. A quel punto è stato sufficiente analizzare le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza per risalire al “pirata”. E questo, davanti ai carabinieri di Adro, ha ammesso le proprie responsabilità. Per fortuna l’automobilista colpito era rimasto illeso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.