Quantcast

Sul lago d’Iseo 15 interventi tra porti, foci e aree costiere

L'Autorità di bacino userà i suoi 470 mila euro per finanziare lavori a Iseo, Marone, Paratico, Pisogne, Clusane, Costa Volpino, Sarnico e Casto.

(red.) Dopo la decisione della giunta regionale della Lombardia di stanziare 2 milioni di euro per le aree demaniali dei laghi territoriali,  470mila euro verranno destinati all’Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro. verranno spesi per la  manutenzione straordinaria di alcune aree portuali ed extraportuali: la convenzione prevede interventi di messa in sicurezza e pulizia idraulica del sedimento nei pressi di porti, aree coste localizzate e foci dei corsi d’acqua.
“Sono state individuate 15 aree su cui agire”, spiega Alessio Rinaldi, presidente di AdB. Otto sono i porti, per circa 20mila metri quadrati di superficie; due invece le aree costiere, in tutto 9mila metri quadrati. Cinque le foci dei torrenti, per un totale di 8.300 metri quadrati di superficie”.

L’azione si svilupperà su entrambe le sponde le Lago d’Iseo, e le aree interessate sono:
– Porti: Costa Volpino (loc. Pizzo), Pisogne, Iseo (Porto Commerciale, Sassabanek), Clusane d’Iseo
(Porto Filanda, Porto Centrale, Porto Molino), Sarnico.
– Foci: Pisogne (torrente Trobiolo); Marone (torrenti Bognadore e Opolo); Iseo (torrente Cortelo),
Castro (torrente Borlezza)
– Aree extraportuali: Paratico (località “Chiatte” e “Tengattini”)

“La rimozione dei sedimenti in eccesso”, conclude Rinaldi, “andrà a contrastare il fenomeno del progressivo interrimento dei porti, delle foci e delle spiagge: in modo particolare favorirà la navigazione”.
Inoltre – è precisato nella convenzione – i lavori, da terminare entro il dicembre del prossimo anno, assicureranno e garantiranno le esigenze paesaggistiche, ecologico ambientali, ricreative delle acque superficiali, evitando anche i fenomeni di rigurgito in concomitanza dei torrenti che presentano la loro foce a lago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.