Quantcast

Palazzolo, è tornato il 58enne scappato in pigiama dopo l’incendio

Il rogo si era sviluppato il 24 marzo nel suo appartamento all'ultimo piano della palazzina in via Lagorio a Palazzolo sull'Oglio, Da quel momento si erano perse le tracce dell'uomo.

(red.) Nel corso dell’incendio divampato il 24 marzo a serata inoltrata all’ultimo piano della palazzina in cui viveva, in via Lagorio a Palazzolo sull’Oglio non lontano dalla stazione ferroviaria, era scappato di corsa ancora in pigiama e ciabatte, scomparendo nella confusione generata da autopompe dei Vigili del Fuoco, veicoli dei soccorritori e accalcarsi di curiosi, senza lasciare traccia e facendo preoccupare per la sua sorte.
I vicini avevano anche allertato i carabinieri, raccontando di averlo visto allontanarsi senza fare ritorno. La notizia buona è che alla fine l’uomo – 58 anni – è tornato a casa, ancora con le ciabatte ai piedi ma con addosso un paio di jeans invece del pigiama. In buona salute anche se apparentemente frastornato e confuso, sabato si è presentato sulla porta del suo appartamento, dichiarato inagibile dopo le fiamme scoppiate forse per un corto circuito.
I carabinieri, subito avvertiti, ne hanno consigliato il ricovero per verificare il suo stato di salute dopo che non è riuscito a rispondere alle loro domande sull’origine dell’incendio sviluppatosi nell’appartamento di cui è proprietario e su dove abbia passato gli ultimi due giorni. Nella sua testa potrebbe esserci un vuoto provocato dal trauma emotivo causato dal rogo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.