Quantcast

Iseo, testamento di un’anziana nel mirino. Una donna alla sbarra

Nei prossimi giorni una 54enne comparirà davanti al gip. Un'anziana avrebbe cambiato in seguito la sua erede.

(red.) Nei giorni successivi a martedì 16 marzo una donna di 54 anni sarà alla sbarra davanti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brescia con l’accusa di circonvenzione di incapace. La vicenda, di cui scrive Bresciaoggi, parte da Iseo dove abitava la donna di 92 anni che è deceduta nel 2019. E proprio la 54enne era risultata essere l’unica destinataria degli averi del testamento dell’anziana.

Per quel motivo una delle nipoti dell’anziana ha denunciato la donna che sarà ora alla sbarra. Infatti, la 92enne aveva deciso in seguito di cambiare il destinatario del proprio testamento nominando come unica erede universale la figlia di un’amica. Entrando così in possesso di gioielli, pellicce e 30 mila euro in contanti.

Tuttavia, la nipote denunciante si era rivolta ai carabinieri di Breno accusando la 54enne di aver approfittato dei problemi mentali di quel periodo della donna per farsi nominare erede. La procura aveva però chiesto di archiviare il caso, mentre il giudice ha stabilito in modo coatto di imputare la 54enne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.